SARDIGNA NATZIONE INDIPENDENTZIA - UNIDADE INDIPENDENTISTA

Su Forum de sos Indipendentistas Sardos / Il Forum degli Indipendentisti Sardi


    de su G8 a su Gsott8

    Condividi

    Marku

    Messaggi : 306
    Data d'iscrizione : 26.02.09
    Età : 66
    Località : Bidha'e Cresia

    de su G8 a su Gsott8

    Messaggio  Marku il Mer Mag 27, 2009 10:47 am

    Elenco titoli




    iglesias Cinque giorni di dibattiti
    La crisi economica vista dal basso: arriva il “Gsott8”


    Si contrappongono al G8, ma non hanno niente a che fare con Black Bloc e Disobbedienti. Si ritroveranno nel Sulcis e nel Medio Campidano una settimana prima del vertice in Abruzzo per parlare di sviluppo con convegni, seminari, videoconferenze, spettacoli e mostre-mercato.
    Si chiama Gsott8 la manifestazione in programma dal 2 al 6 luglio. L'iniziativa è stata presentata ieri mattina durante una conferenza stampa convocata a Iglesias nella terrazza di Porto Flavia, davanti al Pan di Zucchero. Cinque giorni e tanti appuntamenti organizzati da Arci, Domus Amigas, Legambiente con il patrocinio delle amministrazioni provinciali di Carbonia Iglesias e Medio Campidano, i comuni capoluogo, Guspini, Arbus, Villamassargia, Pabillonis e Carloforte. «Sarà un evento di carattere internazionale - ha detto Franco Uda, presidente dell'Arci Sardegna - che si concluderà con la dichiarazione finale a Montevecchio. Il G8 era previsto a La Maddalena nel capo di sopra, il Gsott8 invece parte dal basso, da sotto».
    Ieri alla presentazione dell'iniziativa hanno partecipato i sindaci di Iglesias, Villamassargia e Guspini, l'assessore provinciale alla Cultura Cinzia Micheletti, Teresa Piras di Domus Amigas e il presidente nazionale dell'Arci Paolo Beni. «L'obiettivo - ha detto Beni - è quello di costruire un laboratorio territoriale sui temi della crisi globale visti da sotto. Siamo consapevoli che alla luce di quanto sta accadendo nel mondo ci sia bisogno di una rivoluzione culturale». Il sindaco di Guspini Francesco Marras ha definito il Gsott8 come «un momento di proposta e di denuncia». Secondo Pierluigi Carta l'iniziativa «serve per far conoscere le realtà più profonde». La manifestazione inizia il 2 luglio a Carbonia e proseguirà a Iglesias fino al 5. L'ultimo giorno, il 6 luglio, il Gsott8 farà tappa a Montevecchio. «Saranno trattati tre grandi tematiche - spiegano gli organizzatori - sulle tre crisi che affliggono questo inizio di secolo: una crisi ambientale, una crisi economica e alimentare, una crisi di civilizzazione».
    Durante le cinque giornate della manifestazione saranno organizzati numerosi appuntamenti di carattere culturale, come mostre e dibattiti. Ci sarà inoltre spazio per la promozione delle produzioni alimentari biologiche.

    27/05/2009
    Nc'est de isperai chi no siat sa solita gazosa. Saludus indipendentistas.
    avatar
    *sardus.filius*

    Messaggi : 151
    Data d'iscrizione : 03.02.09

    Re: de su G8 a su Gsott8

    Messaggio  *sardus.filius* il Mer Mag 27, 2009 8:34 pm

    Marku ha scritto:Elenco titoli




    iglesias Cinque giorni di dibattiti
    La crisi economica vista dal basso: arriva il “Gsott8”


    Si contrappongono al G8, ma non hanno niente a che fare con Black Bloc e Disobbedienti. Si ritroveranno nel Sulcis e nel Medio Campidano una settimana prima del vertice in Abruzzo per parlare di sviluppo con convegni, seminari, videoconferenze, spettacoli e mostre-mercato.
    Si chiama Gsott8 la manifestazione in programma dal 2 al 6 luglio. L'iniziativa è stata presentata ieri mattina durante una conferenza stampa convocata a Iglesias nella terrazza di Porto Flavia, davanti al Pan di Zucchero. Cinque giorni e tanti appuntamenti organizzati da Arci, Domus Amigas, Legambiente con il patrocinio delle amministrazioni provinciali di Carbonia Iglesias e Medio Campidano, i comuni capoluogo, Guspini, Arbus, Villamassargia, Pabillonis e Carloforte. «Sarà un evento di carattere internazionale - ha detto Franco Uda, presidente dell'Arci Sardegna - che si concluderà con la dichiarazione finale a Montevecchio. Il G8 era previsto a La Maddalena nel capo di sopra, il Gsott8 invece parte dal basso, da sotto».
    Ieri alla presentazione dell'iniziativa hanno partecipato i sindaci di Iglesias, Villamassargia e Guspini, l'assessore provinciale alla Cultura Cinzia Micheletti, Teresa Piras di Domus Amigas e il presidente nazionale dell'Arci Paolo Beni. «L'obiettivo - ha detto Beni - è quello di costruire un laboratorio territoriale sui temi della crisi globale visti da sotto. Siamo consapevoli che alla luce di quanto sta accadendo nel mondo ci sia bisogno di una rivoluzione culturale». Il sindaco di Guspini Francesco Marras ha definito il Gsott8 come «un momento di proposta e di denuncia». Secondo Pierluigi Carta l'iniziativa «serve per far conoscere le realtà più profonde». La manifestazione inizia il 2 luglio a Carbonia e proseguirà a Iglesias fino al 5. L'ultimo giorno, il 6 luglio, il Gsott8 farà tappa a Montevecchio. «Saranno trattati tre grandi tematiche - spiegano gli organizzatori - sulle tre crisi che affliggono questo inizio di secolo: una crisi ambientale, una crisi economica e alimentare, una crisi di civilizzazione».
    Durante le cinque giornate della manifestazione saranno organizzati numerosi appuntamenti di carattere culturale, come mostre e dibattiti. Ci sarà inoltre spazio per la promozione delle produzioni alimentari biologiche.

    27/05/2009
    Nc'est de isperai chi no siat sa solita gazosa. Saludus indipendentistas.

    tui ispera, faghe attenzione e osserva però chi b'est s'Arci in segus ..... e tirande sas conseguentzias!!!!

    Marku

    Messaggi : 306
    Data d'iscrizione : 26.02.09
    Età : 66
    Località : Bidha'e Cresia

    a ogus abertus

    Messaggio  Marku il Gio Mag 28, 2009 10:10 am

    Saludi Sardus, no funt pillonis bonus, custu est pagu ma siguru! Is misuras de pigai no funt a pramus o a pesu, a custa genti toccat intamus de dhi contai su piu de conca, toccat a dhis contai su piu de su culu puru! Poita, ca po tanti ge funt bella congregatzioni! Saludus indipendentistas.
    avatar
    *sardus.filius*

    Messaggi : 151
    Data d'iscrizione : 03.02.09

    Re: de su G8 a su Gsott8

    Messaggio  *sardus.filius* il Gio Mag 28, 2009 12:18 pm

    Marku ha scritto:Saludi Sardus, no funt pillonis bonus, custu est pagu ma siguru! Is misuras de pigai no funt a pramus o a pesu, a custa genti toccat intamus de dhi contai su piu de conca, toccat a dhis contai su piu de su culu puru! Poita, ca po tanti ge funt bella congregatzioni! Saludus indipendentistas.

    saludu Marku, no importat de contare pilos (de conca o de culu, chi sun' sa matessi cosa bidu chi no b'hat diferentzia in tzeltos elementos tra s'una e s'ateru), tocat de lis sutraer' sos circulos indipendentistas, de cumintzare a arrejonare subra s'opportunidade de organizzare unu coordinamentu de circulos ricreativos indipendentistas. Comente b'est s'Arci, b'est s'Acli, uisp e tantos ateros. Nois, sos indipendentistas no hamos mai pensadu de creare una organizatzione po afiliare sos circulos e, locales comente s'Accabachela (de Amp'I) sun' afiliados a s'Arci ex filocomunistas.
    S'Arci est libera de organizare 5, 10 o 15 dies de festa, dibatas e manifestaziones, ma devimus bintrare in sa idea chi hat a semper' chilcare de boicotare totu sos progetos "po s'Indipendentzia" ca intran' in sos ischemas "democraticos" de s'Unidade istatale. Foltzis nos ilmentrigamos chi si sa Sardigna no tenet rappresentanzia in Europa s'ultimu chi l'hat fatu sas furcas est un ex comunista?
    Issos arrejonan in Gsott8 ma, l'hazis a bier', su quadru chi atin' a sa lughe no est sardu ma italianu e internazionale, inue su populu e sa natzione de sos sardos interessat po si pienare sa 'uca a livellu folcloricu.
    Sos cumpagnos de SNI m'han' dadu s'abbisu a calare a casteddu po mustrare totu su siddadu chi hap''ogadu a campu, lis hapo dadu sa disponibilidade mia e, si nos organizamos, podimos pensare de organizare calchi die de istudiu e riflessione "in contemporanea" in ateru situ. Penso chi in custu momentu si depat pensare a nos difender' difendinde s'ideale indipendentisticu, su progetu e su programma (?) nazionalitariu.
    S'Arci 'ied' sa crisi economica da basciu ma, si che sun' in su toffu est solu culpa issoro chi han' livelladu sa cultura e s'organizazione istituzionale a cara a basciu. Semus totu cun su culu in terra, issos si pienan' sa 'uca e no solu de sos solitos quaquaraquà, nois devimos chilcare de nos opponner' a cust'isfasciu chi "issos" (comunistas e ex comunistas) han' da semper' causadu!

    Marku

    Messaggi : 306
    Data d'iscrizione : 26.02.09
    Età : 66
    Località : Bidha'e Cresia

    cali comunistas?

    Messaggio  Marku il Gio Mag 28, 2009 2:01 pm

    Saludi Sardus, no isciu chi custus de s'Arci, dhoi siant mai istetius comunistas! Candu genti cumenti e issus circanta de nd'iscancellai de sa memoria de sa genti, s'istoria, sa cultura, sa lingua, po nci poni tontidadis chi no funt nostras, fadendi su giogu de su dominadori, cussus no funt mai istetius comunistas e mai dhi ant essi! Ita sighint su pensamentu de Gramsci? Nimancu po nudha! Comunistas funt istetius babbu miu bonanima e tanti atrus minadoris e nou, chi ant battallas mannas po su trabballu, sa saludi, sa siguresa, is battallas dhs fadiant po totus! Custus funt burghesotus de pagu'eni, toccara a fai battallas contras a issus puru, ca si nanta de "sinistra", sinistraus de diaberus funt! Custus ant imparau a regolli interessus in dinai a trassa de is bancas, arrodi! Si chistionant de is fradis Cervi, perou no si contant de is fradis Fois o de is mortus de is furriadas in Sardigna! No si podint nimancu permitti de chistionai de su movimentu operaiu sardu, no ndi tenint nisciuna dinnidadi de dhu podi fai! Ita candu dhu su intendu chistionendi de Gramsci, ge mi furriant pagu is butonis! Labea ca custus funt peus de demogrstianus e socialistas postus in paris! Si arrinegant, candu dhi si nau ca Gramsci fiada sa politiga in movimentu e, invecias parint su burdamini de is matas! No tenint idea de fai cosas in su seriu, po tanti ca fragant e bint dinai, arrabiu intzandus dhus agataus totus po arrisigai s'ossu puru, perou, issus funt "compagni", arrodi dhus c....ri! Bisongiara a cumbatti sempri e in donia logu custa zenia! De siguru, su chi si depiri fai est a si organizai po arribbai a is giovunus e a totus, cumenti e SNI e cumenti e UI. Saludus indiprndentistas.
    avatar
    juanna maria

    Messaggi : 319
    Data d'iscrizione : 03.02.09
    Località : potene secare tottu sos frores...ma non potene prennere su beranu

    Re: de su G8 a su Gsott8

    Messaggio  juanna maria il Gio Mag 28, 2009 3:39 pm

    su problema non sunt issos, ma semus "nois" Razz Laughing
    avatar
    *sardus.filius*

    Messaggi : 151
    Data d'iscrizione : 03.02.09

    Re: de su G8 a su Gsott8

    Messaggio  *sardus.filius* il Gio Mag 28, 2009 6:41 pm

    emmo, cuncordo cun ambos duos. Cussos no' sun' comunistas (e pius pagu sun' o poden' esser' indipendentistas) e su problema pius seriu semus nois, tenet rejone Juanna Maria!!!

    Contenuto sponsorizzato

    Re: de su G8 a su Gsott8

    Messaggio  Contenuto sponsorizzato


      La data/ora di oggi è Sab Nov 17, 2018 10:45 pm